La crociera è sempre stata generalmente considerata soluzione di vacanza scelta da una fascia di pubblico più agée. Come testimoniano le recenti indagini di mercato, la domanda oggi è da parte anche dei fruitori più giovani, soprattutto durante i periodi estivi e soprattutto per i giovanissimi che ritrovano nel villaggio galleggiante tutti i divertimenti e l’animazione desiderata.

Divertimenti in Crociera

Il Villaggio galleggiante, oggi, viene scelto anche dai giovani e soprattutto dai neo sposi che prediligono questa formula per la loro luna di miele.

Il crocerista ama spostarsi e vedere diverse località. Vuole usufruire dei vantaggi del villaggio turistico senza rinunciare a conoscere luoghi diversi. Per questo sceglie un “albergo” galleggiante che di notte lo trasferisce via mare e di giorno consente delle visite nei luoghi d’interesse turistico, senza tralasciare la classica ‘animazione’.

Fino a qualche anno fa i croceristi appartenevano ad una cerchia ristretta di persone a causa degli alti prezzi delle offerte, oggi il mercato si è allargato verso tutte le fasce economiche e anche su internet si possono trovare offerte speciali estremamente convenienti.

Le mance

Parlando di costi occorre però prestare sempre molta attenzione in fase di prenotazione della vacanza. Infatti, soprattutto per quanto riguarda le crociere, possono trovarsi sovente molte voci “extra” come alcune attività, le escursioni e le mance, sulle quali voglio soffermarmi per chiarire come, quando e a chi darle.

La camera di una nave da crociera

Il sito Crocierissime, ha stilato un elenco utile ed interessante della Policy riservata alla mance di ciascuna compagnia.

Ad esempio su Costa Crociere la mancia cambia a seconda della valuta che si utilizza a bordo e della data di partenza, di solito però è tra i 10 e i 15 euro a persona al giorno ed è chiamata con la voce “quote di servizio”.

I bambini dai 4 ai 14 anni pagano solo il 50% di questa quota, i bambini sotto i 4 non pagano nulla. I passeggeri hanno due opzioni per pagare la voce quote di servizio: o al momento della prenotazione o alla fine della crociera, inclusa nel loro conto di bordo.

MSC, invece, aggiunge in maniera automatica le mance al conto finale del passeggero mentre su CroisiEurope le mance sono a discrezione del cliente. Come linee guida, si consiglia di lasciare da 5 a 7 euro a persona per giorno di crociera. La somma non è inclusa nella fattura e viene consegnata alla reception in una busta sigillata alla fine della crociera.

Le principali Crociere internazionali riservano alle mance dai 15 ai 17 dollari al giorno che vengono cumulati sul conto finale.Le mance in crociera

A cosa stare attenti durante la prenotazione

Ma a chi si danno le mance? Generalmente a chi si occupa di rifare la cabina, al cameriere che ci segue durante i pasti e ai suoi assistenti.

Prima di prenotare una crociera accertatevi quindi di sapere se le mance verranno incluse nella tariffa totale dovuta alla compagnia, saranno aggiunte al conto di bordo a fine tragitto oppure, ma sono oramai pochissime le compagnie che lo fanno, dipenderanno da voi ovvero saranno volontarie e quindi sarete tenuti a lasciare una busta con la cifra che riterrete più opportuna a fine vacanza.

In questo caso comunque la cifra consigliata è tra i 3 e i 3,50 dollari a persona al giorno per l’addetto alla pulizia della cabina e il cameriere, se parliamo di crociere che usano il dollaro come moneta, da 2 a 2,80 euro a persona sulle navi che navigano in Europa; si consiglia la metà dell’importo per l’assistente del cameriere.

Trattamenti benessere in crociera

Benessere in Crociera

In termini di benessere le ultime navi crociera sono state dotate di spa da mille e una notte, con cabine massaggio affacciate sul mare e suite di lusso direttamente collegate alla spa e dotate di ogni “wellness comfort”. Delle vere mete benessere galleggianti a cui abbandonarsi per trattamenti e massaggi speciali fra un’escursione e l’altra.

LASCIA UN COMMENTO