Regali di Natale

Tra i riti che caratterizzano il mese di dicembre, fare i regali di Natale è sicuramente il meno divertente. Infatti mentre qualcuno ha scelto di fuggire dal Natale, la maggioranza già è in piena attività per decidere cosa regalare e a chi.

Ogni anno che passa le idee sembrano scarseggiare e, diciamola tutta, anche i soldi! Ma, secondo il sondaggio Xmas Survey condotto dalla società di revisione Deloitte, la spesa degli italiani per i regali di Natale, dopo il trend negativo degli ultimi anni, torna a stabilizzarsi.

Infatti la performance è in linea con la media europea (- 1,3%) e il nostro Bel Paese, in fatto di spesa, supera di gran lunga quella dei concittadini europei.

Ma quali sono i regali di Natale più desiderati? Al primo posto gli italiani mettono i viaggi, alla ricerca di riposo e relax, seguiti da denaro e libri. Inoltre diventano sempre più popolari i regali “esperienziali” (cene; teatri; cinema e smart box) mentre scendono in classifica quelli tecnologici, specie gli smartphone. Infine per molti l’opzione più gradita, complice il perdurare della crisi, è rappresentata dai cosiddetti regali utili.

E se tra i regali di Natale di quest’anno, si potesse donare un buon sonno? Grazie all’iniziativa di Sonnomedica, centro medico multidisciplinare a livello nazionale dedicato esclusivamente alla medicina del sonno, è possibile farlo.

regali-di-natale-sonnomedicaInfatti per il periodo natalizio, Sonnomedica dà la possibilità di effettuare due tipologie di screening per valutare la propria qualità del sonno. Lo Sleep Check-up insonnia che comprende una visita con un neurologo specialista in medicina del sonno per indagare l’insonnia dal punto di vista fisiologico e una visita con un psicoterapeuta per valutare l’aspetto psicologico del problema. L’altro screening possibile è lo Sleep Check-up apnee e russamento che comprende un esame specifico, la polisonnografia cardiorespiratoria notturna, e una visita specialistica con uno dei medici esperti in medicina del sonno. Sarà possibile così stabilire una diagnosi del tipo di disturbo di cui si soffre oltre a, per chi lo desidera, impostare fin da subito la terapia più adatta.

Un problema, quello della cattiva qualità del sonno, che non va trascurato, come sottolinea Marco Caglieris, fondatore di Sonnomedica: “In Italia le ultime stime parlano di almeno 4 milioni di persone affette da insonnia cronica e circa 9 con qualche forma di disturbo del sonno.  Non va dimenticato infatti come il sonno, e soprattutto una cattiva qualità del sonno, incida su tutti gli aspetti della nostra vita”.

Un buon sonno, insomma, non solo può essere uno tra i regali di Natale più originali che potete fare alle persone che amate (o a voi stessi) ma potrebbe cambiare, in meglio, la vita di chi la riceve.

Salva

Salva

LASCIA UN COMMENTO